Thiès: l’impresa sociale che fa bene alla salute

Pubblicato il: 19 Agosto 2019 alle 8:02 am

di Maria Chiara Petrini, studentessa progetto Uni.Coo Università di Torino

Da due mesi sono in Senegal dopo essere stata selezionata nel programma Uni.Coo dell’Università di Torino. Grazie a CISV sto effettuando uno studio di genere nell’ambito del progetto PAISIM – Programma di appoggio all’impresa sociale e all’iniziativa migrante nelle regioni di Saint Louis, Louga et Thiès. La realizzazione della mia ricerca mi sta portando a effettuare alcune interviste, quindici incontri in ciascuna delle tre regioni, per comprendere l’efficacia delle azioni volte a valorizzare la partecipazione economica femminile.

Nel corso delle interviste ho potuto incontrare le donne che si occupano della Garderie d’enfants Mame Jigeen, un asilo nido comunitario nella città di Thiès che accoglie 55 bambini, tutti i giorni dal lunedì al venerdì dalle 8.00 alle 13.00. In seno alla Garderie, le donne che vi lavorano e gli abitanti del quartiere che vi partecipano hanno deciso di creare una piccola impresa di orticoltura e trasformazione, con la volontà di realizzare produzioni di tipo biologico.

Definendosi “microimpresa sociale”, le donne mi raccontano che tutto ciò che fanno e che aspirano a fare nel futuro non vuol essere un modo per avere rendite personali, bensì per fornire un sostegno e un aiuto a tutte le persone della comunità.
Essere un’impresa sociale significa contribuire alla crescita civica e collettiva: le persone che lavorano alla Garderie hanno un impatto reale e positivo sul loro quartiere, contribuendo ad alleviare l’impatto economico che un asilo nido può avere sulle famiglie. In quanto asilo comunitario, la Garderie d’enfants Mame Jigeen è infatti accessibile a tutte le famiglie che non sono in grado di sostenere le spese di asili privati, accogliendo inoltre gratuitamente i bambini provenienti da famiglie in forte difficoltà socioeconomica.

Attraverso la coltivazione diretta di frutta e verdura, e la trasformazione dei prodotti in succhi biologici, l’impresa offre ogni giorno una merenda sana e attenta ai valori nutritivi, oltre a un pasto preparato ogni settimana dalle donne della comunità che costituisce un momento di partecipazione condivisa e di scambio per tutti coloro che vi partecipano. Offrendo prodotti naturali, nutrienti e privi di alterazioni, «l’idea alla base è quella di contribuire al miglioramento dell’alimentazione e della salute dei nostri bambini» dicono alcune mamme. «Questa iniziativa fa parte dell’educazione alimentare che vogliamo dare ai nostri figli, ma anche a tutti i membri della comunità».

Presenza e aiuto alla comunità e alle persone che la compongono, attenzione alla salute e a una corretta alimentazione, e la possibilità data alle donne di dedicare tempo a un’attività propria: questi in sintesi gli elementi che fanno della Garderie d’enfants Mame Jigeen una vera impresa sociale con un impatto reale e positivo sul territorio.
La speranza condivisa dai membri dell’impresa è di potersi ingrandire e, in futuro, di essere un esempio di successo anche per altri asili. Non sarà semplice, anche perché le risorse necessarie per un progetto così ambizioso sono importanti; ma è per questo che il lavoro svolto dal PAISIM e dagli enti coinvolti sul territorio è fondamentale e può davvero contribuire a migliorare le condizioni di vita locali.

Altri articoli con:     , ,

Potrebbero interessarti

SEGUI LA GALASSIA CISV

Visit Us On FacebookVisit Us On TwitterVisit Us On YoutubeCheck Our Feed

CISV Onlus

CISV Onlus, Comunità Impegno Servizio Volontariato Onlus

Corso Chieri 121/6 - 10132 Torino; Tel. +39 011 8993823

segreteria@cisvto.org

PROGETTO DI COMUNICAZIONE: by Eta Beta S.C.S.